venerdì 30 marzo 2007

Il mio hammond - parte 1

Questo è il mio hammond !! Il mio pesantissimo HAMMOND !!!. Me lo porto in giro per i locali (quando posso) con molto piacere. E' un vecchio modello di C3 "segato", nel senso che è stato tagliato in 2 parti per separare "l'inutile" parte inferiore (utile se si usano i pedali) da quella superiore...In questo modo si è ottenuta una "bara" di cm 120 di lunghezza, cm 72 di profondità, e cm 42 di altezza...praticamente ci sta tranquillamente in una station wagon media assieme a qualche ampli....Il lavoro è stato eseguito dall'ORGAN PLANET di Lissone. Il mobile è abbastanza rovinato, ma il suono, ve lo posso assicurare, è incredibile!! Questo come parere mio e di tutti gli hammondisti che l'hanno provato ed ascoltato. Inizialmente possedevo un HAMMOND L100, purtroppo inadeguato al genere che facevo. I bassi di questo modello sono poco potenti, ed il suono non è incisivo per un uso solistico. Dal vivo amplifico il mio Hammond con un amplificatore MARSHALL per tastiere collegato in ponte con un nuovissimo ampli per basso della Roland, dopo averlo passato in un ottimo simulatore di leslie valvolare della HUGHES & VETTNER. Posseggo un buon leslie Lombardi che preferisco pero' lasciare a casa......le sue dimensioni sono incredibili.

Translation: Giorgio Ghezzi

This is my Hammond!! My extremely heavy HAMMOND!!! I take it with me (when I can) in the clubs with great pleasure. It an old model of "sawed" C3, that means that it had been cut in 2 pieces in order to separate the "useless" lower part (useful if you use the pedals) from the upper one… in this way we achieved a "grave" 120 cm long, 72 cm deep and 42 cm high….practically it easily fits into an average station wagon together with some amplifiers. This work has been carried out by ORGAN PLATET in Lissone. The case is a bit damaged, but I can assure you that the sound is incredible!. And this is the opinion of all the Hammond player who have tried and listened to it, not only mine. At the beginning I only had a HAMMOND L100, but unfortunately it was not suitable for the kind of music I played. The basses of this model are not very powerful, and the sound is not sharp enough for a good solo use. When I play live, I amplify my Hammond with a MARSHALL keyboard amplifier bridged with a brand new bass amplifier by Roland, after having it passed through a Leslie valve simulator by HUGHES & VETTNER. I have a good Lombardi Leslie too, but I prefer to leave it at home…..it's incredibly huge.

6 commenti:

Anonimo ha detto...

...io ho aperto un portatile organ planet...
facciamo così:
quando ti cadrà a pezzi...o il foam ti avrà mangiato i capelli d'angelo ne riparliamo...
non è che per caso ti sei anche fatto eliminare il foldback vero?
perchè se è così..che Dio te la mandi buona!!!
E un Leslie vero no, eh?
(secondo me, per esperienza personale, solo le horn originali e il mobile donano al suono quel calore in più e quella profondità ineguagliabili...)
Non vorrei essere risultare antipatica,
ma io fossi in te ( ovviamente se l'organo è degli ultimi) comincerei a ricontrollare il funzionamento di tutti i drowbars, uno a uno su tutti i tasti...
Saluti
Marion Leslie

Fabio ha detto...

Ciao.
Questo hammond compie 45 anni quest'anno.

Ce l'ho (quello che vedi) da 15 anni. Funziona da sempre, lo suono sempre ed è sempre stato perfetto.

Il leslie vero? Ce l'ho.

Chiaro che il suono che esce dal Leslie è una cosa, quello che esce dal pedale simulatore di Leslie è un'altra!

Una curiosità...cosa ti ha fatto l'Organ Planet?

Ciao!

Anonimo ha detto...

ciao! anche io ho visto quelli di organ planet è sono veramente scadenti.
Sono carini quelli di organ studio ma costano un sacco, e portarsi uno strumento da 12 mila euro in giro è troppo.
Ho visto quelli che produce www.tastierevintage.com , sono belli, fatti bene, costruiti in modo ultrasolido, e costano relativamente poco!! so che tastieristi famosi inglesi ne hanno fatto uso. In più il tipo un certo mauro è molto cordiale

Fabio ha detto...

Ciao e grazie per la visita.
Torno a ripetere che parlo di un organo acquistato nel 1997 (circa). Dal 1997 quindi non vado all'Organ Planet!
Allora (sempre 1997) ne provai parecchi e molti avevano un suono veramente buono. Dentro...non so nulla ! So solo risaldare un drawbard non funzionante!

L'Hammond acquistato allora funziona ancora egregiamente anche se non lo sposto più per vari motivi.


Ciao!

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.