lunedì 22 ottobre 2007

Off topic automobilistico

La settimana scorsa ho cambiato auto. Una notizia che, in questo blog, non dovrebbe nemmeno essere data...anche conoscendo quelle che sono le mie passioni. Ma è una notizia utile a tutti i musicisti che vorrebbero.... andare in meglio. Il mio nuovo acquisto si chiama TOYOTA PRIUS, e dovrebbe interessare i musicisti per quattro motivi:
- comodità nella guida: grazie al cambio automatico arriverete molto più rilassati al luogo del concerto
- economia nei consumi: grazie ad un computer di bordo che organizzerà il lavoro dei due motori (uno elettrico l'altro a benzina) arriverete a consumare meno benzina, quindi a dover sborsare meno per i vostri viaggi
- spazi nella norma: al contrario di quel che sembra, prius è abbastanza spaziosa per contenere tastiere, chitarre e amplificatori
- ecologia: il musicista DEVE essere una persona attaccata all'ambiente, ecco che Prius abbatte in modo serio il problema dell'inquinamento grazie al motore elettrico che permette emissioni zero, grazie al 90% degli interni in plastica biodegradabile; non solo, anche l'inquinamento acustico.... a motore elettrico funzionante Prius è praticamente silenziosa.

Non è l'auto del futuro (a parte il fatto che è un'astronave) ma è una delle auto che indica il futuro.

Ora spazio a qualche foto:


Ampli, carrello veneziano tastiera cavalletto e sgabello. Tenete presente che il carrello è fastidio allo stato puro. Ho provato a toglierlo e ci stavano, in aggiunta, 2 valigie con mixer e cavi, un altro amplificatore, il piano elettrico, due cavalletti per casse + due casse Lem dell'impianto (piccole). Insomma, tutto quel che serve per suonare in un locale. E tenendo presente che ho abbassato solo 2/3 dei sedili.
Altra foto per capire il fastidio del carrello:

Faccio notare una cosa, anche sotto i sedili c'è molto spazio per mettere valigie e valigette.

Vi lascio a 3 immagini della mia auto scattate qualche ora fa. Non ho mai amato le auto, con questa mi sa che dovrò ricredermi......



Per ogni altra informazione e per avere delle foto migliori, visitate con calma il sito della Toyota.

Ps: non sono stato pagato per questa pubblicità....tutto gratis!

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Ho una Prius-Enterprise anche io. Il fatto è che anche chi non pratica la musica (come me) percepisce la carica innovativa di questa auto: un modo + sostenibile di muoversi in maggiore armonia con l'ambiente e un pò anche con se stessi.

Buona strada
pjpj dal TCI

Fabio ha detto...

Certo, il mio post era rivolto al mondo dei musicisti per cercare di "restare in tema". Ma come dici, la carica innovativa viene percepita da tutti. Basta vederla in azione e montarci dentro.

Bonehead ha detto...

Ti stimo caro Fabiet. In questo paese di minchioni non è una scelta facile prendere una macchina che:
a) non ha 200 cavalli
b) ha il cambio automatico
c) non ha una linea per truzzi

Tra le tante cose che mi hanno piacevolmente colpito del soggiorno a San Francisco è stato proprio il vedere una grande quantità di Prius ed altra macchine ibride.
Numeri inauditi da queste parti.

Il giorno che comprerò una macchina (diciamo tra il mai e il molto mai :D) farò una scelta intelligente del genere. In culo ai 200 cavalli.

Mi si passi il francesismo :D

Tra l'altro sulla Prius mi sa che la mia batteria ci sale in scioltezza ;)

Ciao