lunedì 17 novembre 2008

Senza volume

Non sapevo che titolo dare a questo post di scuse. Scuse ogni tanto se ne devono dare, qualcosina può sempre succedere anche se in questo caso quel che è successo non ha molto senso. Durante il concerto di venerdi sei uomini in divisa entravano nel locale e intimavano la fine del concerto. Poteva anche andar bene se non che avevamo iniziato da circa 30 minuti.... Fra una cosa e l'altra poi siamo riusciti a suonare fino alle 11.45, quindi facendo un miniconcerto di un'oretta e un quarto. Probabilmente poco visto che stava andando tutto bene e qualcuno arrivando tardi avrà avuto una spiacevole sorpresa. Il gruppo non ha colpe ma mi sembra doveroso scusarmi con chi era presente e magari ora mi legge, cercherò di sdebitarmi di sicuro ma resta questa specie di "umiliazione" avuta fra l'altro nel mio paese durante la presentazione di un mio CD. Durante la mia umile "carriera" mi son successe tante cose ma mai un concerto è stato interrotto da sei carabinieri o sei poliziotti. Al massimo arrivava un vigile, al massimo due.

Meditiamo.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Beh... considerando che eravamo in 6 sul palco a suonare avranno pensato bene di non essere in inferiorità numerica...
Mica stupidi...
E poi raccontano le barzellette sui carabinieri...
Eh,eh,eh...
Flam

Fabio ha detto...

ahahah. A questo non avevo mica pensato. E magari potevamo farci una jam. Poi potevamo dire di aver suonato con i Police.

Anonimo ha detto...

ahaha i police

alex/kickin