martedì 19 giugno 2007

Gremus, quando si parla di blog interessanti

Segnalo un blog, Gremus , in cui si ritrovano commenti e informazioni molto compententi (e condivisibili) che riguardano il mondo della musica. Una frase, tratta da un loro post, ha attirato la mia attenzione e mi ha convinto a "sostenerli" inserendoli fra i links preferiti:

" ... I gruppi discografici industriali, i centri di coordinamento, i sindacati e le corporazioni legate alla musica commerciale hanno perso gran parte della loro credibilità, perché si sono dimostrati normalmente interessati solo ai loro affari, sbattendo la porta in faccia a centinaia di nuovi artisti, dedicando poco interesse ai musicisti orchestrali italiani, e facendo della Siae il loro pozzo delle meraviglie. ..."

In poche righe ecco quel che penso pure io dell'attuale situazione italiana. Qualcuno potrebbe dire "è il momento di svegliarsi". La cosa triste è che in molti si son già svegliati.... piuttosto che cambiare lo stato delle cose si sta bypassando il sistema, appare l'unica cosa attualmente fattibile. Il sito è curato da tre persone: Bruno Italiano , Rosangela Bonardi e Stefano Italiano .
Che in Italia possano crescere tante persone così !


I want to report a blog called Gremus, in which you can find expert comments and news (that can be shared) about the world of music. Here is a sentence coming from one of their post that has drawn my attention and has convinced me to “support” them and they become part of my favourite links:

“The industrial record companies, the coordinating centres, the trade unions and associations concerning the music have lost their credibility because they are only acting in their interest. They slam the door in the faces of hundreds new artists, they show little interest in the Italian orchestral musicians and making the Siae their wonderland... ”

In a few worlds I want to tell you what I’m thinking about the Italian present situation. Someone could tell that “this is the time to wake up”. The sad thing is that many people has just woken up...the only concrete thing that could be done seems to be to bypassing the system, rather than changing the things.
Bruno Italiano, Rosangela Bonardi e Stefano Italiano are the creators of that site. If only there would be people like them!

1 commento:

gremus ha detto...

Ringrazio davvero per questa segnalazione. Io credo come te che sia il momento di svegliarsi. Lo dico da musicista che fa talvolta altre cose per il "pane" ma che sulla carta d'identità è orgoglioso di aver scritto "professione: musicista". Maturare l'orgoglio di essere musicisti è il primo passo dopo essersi svegliati, e essere orgogliosi significa avere il coraggio, talvolta, di non farsi trattare da...lasciamo perdere!
Il tuo blog diverrà entro oggi uno dei miei preferiti. Non è uno scambio ma un apprezzamento e un modo per condividere ideali e propositi.
Grazie ancora!